Pasta alle verdure

Ingredienti per due persone

180 g di pasta corta

due zucchini

una carota

una patata

una piccola cipolla

un pezzetto di costa si sedano

un pomodoro

(6 fiori di zucca se li avete)

olio extra vergine di oliva

pezzettini di parmigiano reggiano (o grana padano) e di pecorino

una tazza di brodo vegetale

sale e pepe

Mettere l’acqua sul fuoco.

Tagliare tutte le verdure a cubetti.

In una padella mettere 2/3 cucchiai di olio, farlo scaldare e unire cipolla e sedano.

Dopo tre minuti, aggiungere la patata, gli zucchini, la carota e se volete alcuni fiori di zucca. Bagnare con il brodo vegetale.

Quando le verdure sono cotte ma ancora croccanti, unire il pomodoro.

Spengere il fuoco e aggiungere il formaggio a pezzetti.

Scolare la pasta e buttarla nel condimento di verdure.

Saltare la pasta e servire.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di verdure

Linguine con zucchini e capesante

Ingredienti per due persone

2-3 capesante a persona, secondo le dimensioni

due zucchini

(qualche fiore di zucca)

uno scalogno o una piccola cipolla bianca

brodo di pesce

prezzemolo

pane grattato

olio extra vergine d’oliva

160/180 g di linguine o spaghetti

Tagliare a strisce lo scalogno e gli zucchini (come si preferiscono, o a fili o a rondelle sottili) e metterli a cuocere in padella con un po’ d’olio.

Unire, se piace, qualche fiore di zucca e le capesante tagliate a cubetti piccoli.

Lasciar cuocere per alcuni minuti, bagnando con un po’ di vino bianco.

Quando il vino sarà sfumato, spegnere il fuoco e bollire la pasta.

In una piccola padella mettere un goccio d’olio e un po’ di pane grattato bagnato e farlo gratinare (per riprodurre la gratinatura tipica delle capesante al forno).

Tritare qualche foglia di prezzemolo.

Quando mancano pochi minuti alla cottura della pasta, scolarla e metterla nel condimento con le capesante e terminare la cottura con il brodo di pesce. Aggiustare il sale.

Infine impiattare e decorare con il pane e il prezzemolo.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei

Caponata di verdure – Crostoni con la caponata

La caponata più classica è quella di melanzane, ma perché non utilizzare anche altre belle verdure tipiche dell’estate? Seguendo la ricetta originale ma usando più verdure ho ottenuto un piatto davvero gustoso.

Ingredienti per quattro persone

Una melanzana media

mezzo peperone giallo, mezzo verde e mezzo rosso

tre zucchini

una carota

un gambo di sedano

una cipolla bianca

una decina di pomodori datterini

capperi sott’aceto

olive nere o verdi senza nocciolo

olio extra vergine  d’oliva

foglie di basilico e origano fresche

mezza tazza di aceto bianco (la quantità può variare secondo i gusti)

un cucchiaio di zucchero

sale

Per i crostoni: fette di pane toscano, uno spicchio d’aglio, ricotta di pecora.

 

 

Ho pulito e lavato le verdure.

Le ho fatte a cubetti.

Ho messo in padella l’olio e quando è stato caldo ho aggiunto le melanzane.

Ho lasciato che “friggessero” poi ho aggiunto le zucchine, i peperoni, la carota e il sedano. Ho messo un po’ di sale.

Quando le verdure erano appena cotte ma risultavano ancora abbastanza croccanti le ho tolte dalla padella con una schiumarola.

Nell’olio rimasto ho messo la cipolla tagliata a cubetti e l’ho lasciata cuocere alcuni minuti.

Ho poi aggiunto i pomodori datterini tagliati a metà, le olive e i capperi.

Li ho fatti cuocere un po’ insieme.

Ho aggiunto alcune foglie di basilico e di origano fresche…

… un cucchiaio di zucchero e mezza tazza di aceto.

Ho unito le verdure che avevo tolto, ho lasciato sfumare l’aceto, ho controllato se il sale era sufficiente e ho lasciato insaporire gli ingredienti.  Dopo pochi minuti la caponata di verdure era pronta!

Ho grigliato alcune fette di pane toscano, alcune le ho strusciate con uno spicchio d’aglio, altre le ho spalmate con della ricotta di pecora e poi le ho ricoperte tutte con la caponata.

Sono due soluzioni che mi sono sembrate particolarmente gustose.

 

Lascia un commento

Archiviato in ...tutti le chiamano bruschette..., Crostini e crostoni, Secondi di verdure

Linguine gamberi e zucchine

Ingredienti per due persone

180 g di linguine

una decina di gamberoni preferibilmente con la testa

due o tre zucchine

sei pomodorini (tipo pachino o datterino)

olio extra vergine d’oliva

una piccola cipolla bianca o uno scalogno

un rametto di origano fresco

mezzo bicchiere di vino bianco

peperoncino

sale

Pulire a piacere i gamberoni, togliendo la testa, il filo nero e parte dell’esoscheletro. Utilizzare testa e esoscheletro per preparare un brodetto con il quale saltare la pasta, terminandone la cottura.

Mettere a bollire l’acqua salata per la pasta.

Tagliare a fettine la cipolla e gli zucchini.

Mettere tutto in padella con l’olio e lasciar cuocere alcuni minuti.

Gli zucchini devono restare croccanti.

Unire i gamberi puliti (di cui un paio fatti a pezzetti), i pomodorini tagliati a metà, un pizzico di peperoncino, un goccio di vino bianco e alcune foglioline di origano fresco, sale. Lasciar cuocere altri due minuti.

 

Scolare la pasta a metà cottura circa.

“Buttarla” nel sugo, aggiungere il brodetto preparato con le teste e, girandola spesso, terminare la cottura di pasta e gamberoni.

Impiattare.

Buon appetito!

 

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei

Linguine con pescespada e menta

Ingredienti per due persone

180 g di linguine

una fetta di pescespada

un rametto di menta

olio extra vergine d’oliva

(scorza di mezzo limone non trattato)

sale

pepe

 

Mettere a bollire una pentola d’acqua per la pasta.

Grigliare la fetta di pescespada

Tagliarla a cubetti.

Lavare e tagliare a striscioline la menta e coprirla d’olio.

Cuocere la pasta in acqua salata

A cottura ultimata, scolarla e “buttarla” nell’olio con la menta, aggiungere il pescespada e mischiare bene tutti gli ingredienti. Servire dopo aver aggiunto una macinata di pepe.

Se piace, unire anche  una manciata di scorza di limone.

È un piatto facile da realizzare, fresco, semplice e adatto ad una calda estate.

 

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei

Colatura di alici!

Tormentone dell’estate 2016 è stata la COLATURA DI ALICI!

Che scoperta e che bontà!

La colatura di alici di Cetara è prodotta seguendo l’antica lavorazione (con alici, sale e acqua) dei pescatori di quel piccolo paese campano.

Pare che abbia origine antichissime, infatti si dice che fosse già prodotta ai tempi degli antichi romani.

Ma la cosa più interessante è che in pochi minuti e senza fatica possiamo preparare un’ottima e saporita pasta.

La ricetta base è molto semplice:

Un cucchiaio di colatura, due cucchiai di olio extra vergine d’oliva a persona; prezzemolo, peperoncino e aglio tritato quanto basta. Spaghetti o linguine.

image image

Appena la pasta è cotta (non mettere sale nell’acqua perché la colatura è molto sapida), scolarla e unirla al condimento.

Se si vuol far “prendere bene” il condimento, saltare per un minuto la pasta sul fuoco.

A questa pasta già buona si può sostituire il prezzemolo con il basilico.

image

Oppure, prima di servirla, si può buttare sulla pasta un trito di frutta secca (noci, pinoli, pistacchi, anacardi, mandorle, …)

Le diverse consistenze degli ingredienti sono molto gradevoli.

imageimageimage

Si possono unire dei pomodorini

image

oppure un po’ di succo e scorza di limone

image

o anche delle vongole.

In questo caso ho fatto aprire le vongole in padella con un po’ d’olio e vino bianco poi, a freddo, ho aggiunto gli ingredienti classici (colatura, olio, aglio, prezzemolo e peperoncino).

Il risultato è veramente ottimo.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei, Primi veloci

Dolcetti con mars e riso soffiato croccante

Un “chicco” che piaceva molto al mio bambino che adesso, da grande, mi ha di nuovo chiesto di preparare… Cibo che coccola…

Ingredienti

6 barrette di Mars

100/120 g riso soffiato croccante (da colazione)

60 g di burro

(1 barretta>10 g di burro>circa 20 g di riso soffiato)

Ecco come procedere

image

Spezzettare le barrette di Mars

image

Unire il burro a pezzetti

image

Far sciogliere i due ingredienti a bagnomaria

image

Unire il riso soffiato

image

Mischiare bene gli ingredienti.

Mettere della carta da forno in una pirofila, stendervi l’ “impasto” e lasciarlo raffreddare, anche in frigo.

image

Quando il dolce è raffreddato e diventato ben compatto si può decidere se tagliarlo e farne dei dolcetti.

Slurp!

Lascia un commento

Archiviato in Dolci

Pasta con taccole, patate e bottarga

image

Ingredienti per una persona

pasta, caserecce 80 g

10 fagioli taccole/piattoni/schiaccioni

una patata piccola

un piccolo spicchio d’aglio

peperoncino

un cucchiaino di bottarga

olio extra vergine d’oliva

sale

image

Se i fagiolini sono già cotti farli saltare in padella con aglio, olio e peperoncino, altrimenti metterli a cuocere nell’acqua della pasta e preparare aglio, olio e peperoncino a parte.

Far bollire l’acqua, mettere prima i fagiolini e, quando sogno cotti, buttare la pasta e unire la patata fatta a piccoli pezzi.

Scolare, mettere pasta, patata e fagiolini, in padella con olio, aglio e peperoncino.

Mettere il cucchiaino di bottarga sulla pasta e impiattare.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di verdure

Polpette di pescespada

image

Ingredienti per due persone

tre etti di pescespada

due/tre cucchiai di pangrattato

un mazzetto di prezzemolo

uno spicchio piccolo d’aglio

una manciata di pinoli

un uovo

farina

sugo di pomodoro fresco

olio di semi per friggere

sale e pepe

image

Tagliare a pezzi il pescespada e poi macinarlo insieme ai pinoli.

image

Tritare aglio e prezzemolo, aggiungerli con l’uovo, il pangrattato, il sale e il pepe al pescespada.

image

image

image

Impastare, preparare le polpette e infarinarle.

image

Scaldare abbondante olio in un tegame con le pareti alte e friggerle.

Far asciugare l’olio in eccesso con carta da cucinare e servire.

Si possono “condire” con un po’ di salsa al pomodoro.

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Pasta alla polpa di riccio

image

È una ricetta velocissima ma che ha il sapore del mare.

Ingredienti per due persone

pasta, linguine, 180 g

una scatoletta di polpa di riccio di mare, 70 g

uno spicchio d’aglio

un piccolo ciuffo di prezzemolo

olio extra vergine d’oliva

una macinata di peperoncino o di pepe nero.

image

Tritare l’aglio e il prezzemolo.

Metterli in padella con un po’ d’olio e farli “andare” alcuni minuti sul fuoco.

image

Aggiungere la polpa di riccio.

Cotta e scolata la pasta al dente, buttarla in padella e girare.

Impiattare e finire con una macinata di pepe nero o di peperoncino.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei, Primi veloci