Il “sugo” come lo faccio io… e come lo faceva la mia mamma e, forse, la sua mamma

Vivo in montagna, in alta Toscana, dove a pochi chilometri inizia l’Emilia… Il ragù è quasi di casa!
La cucina qui era molto povera, generazioni di persone sono cresciute a castagne, patate, formaggio e con il gelato fatto con la neve e il latte! Chi era fortunato aveva il maiale e, per questo, mangiava carne nel corso dell’anno.
Il modo di cucinare di mia mamma era influenzato, probabilmente, dalle cucine delle province che qui si incrociano: Pistoia (prima Firenze), Lucca e Bologna.
Il “sugo” della domenica, quello vero, assomigliava al ragù bolognese… Era simile ma ognuno poi aveva ed ha la propria ricetta.
Vi racconto la mia, molto semplice che a me piace molto.

image

Ingredienti:

4 etti di carne macinata di vitellone, ho provato, talvolta, anche a metterne una metà di maiale ma la preferisco tutta di vitellone;

una piccola carota, un pezzettino di sedano, una cipolla (due se sono piccole);

olio extra vergine d’oliva circa un mezzo bicchiere;

sale;

un tubetto di conserva, preferisco prendere quelle conserve che contengono anche un po’ di verdure (sedano, carota, cipolla, prezzemolo) e piante aromatiche ma vanno bene comunque tutte. Questa abitudine mi è stata passata dalla zia che faceva davvero un sugo buonissimo!

(a volte aggiungo un goccio di vino rosso e/o una piccola foglia d’alloro)

Come fare:

image

image

tritare la cipolla, la carota ed il sedano, mettere il trito nella pentola ed irrorarlo con l’olio, fare soffriggere.

image image

Quando le verdure sono appena appena appassite, aggiungere la carne tritata, mischiare bene e far soffriggere anche questa.

image image

Aggiungere la conserva e allungare con mezzo litro di acqua calda.

image

image

Salare e far prendere il bollore al composto, poi abbassare la fiamma e lasciare a sobbollire per due / tre ore, finché il sugo acquista una giusta corposità.

Adesso il sugo è pronto, buono su ogni tipo di pasta… A me piacciono particolarmente le farfalle, le caserecce, le tagliatelle e i maccheroni (da noi il maccherone è pasta all’uovo tagliata a quadratini)

image

Con le farfalle

image

Annunci

2 commenti

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di carne

2 risposte a “Il “sugo” come lo faccio io… e come lo faceva la mia mamma e, forse, la sua mamma

  1. Pingback: Le mie lasagne | Incomincio dal crostino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...