Pasta co’nnicchi, telline, arselle… ma come si fa a liberarsi della disgustosa sabbia!?

Nel caso di bivalvi freschi la lotta, impari, è con la sabbia… Che diventa sgradevolissima quando la senti “sgragnolare” fra i denti mentre potresti godere di una pasta, altrimenti, molto gustosa!

Non sempre mi va bene e, quando mi succede, maledico il momento in cui non ho messo in atto il piano B!

Piano A –  Tengo nella parte bassa del frigo, anche una notte intera, i bivalvi in acqua salata, al buio e nella tranquillità più assoluta al fine che si convincano di essere al sicuro e quindi si aprano e si liberino della disgustosa sabbia… Quando controllo e mi convinco che l’operazione sia andata a buon fine inizio la cottura.

Piano B – Metto i testardi molluschi in una pentola con un po’ d’acqua, la posiziono coperta sul fuoco ed aspetto che si aprano. Li tolgo dal contenitore e, per sicurezza, li passo sotto l’acqua corrente e… Spero! Per non perdere parte del sapore, filtro l’acqua di cottura con un panno umido.

Queste operazioni sono tanto più importanti quanto più i molluschi sono nascosti nella sabbia, come le arselle!

 

Evvai con la preparazione!

image

Metto l’acqua per la pasta

Sistemo le arselle in padella con prezzemolo, aglio, timo e olio e le faccio aprire coperte sul fuoco.

image

Quando sono aperte tolgo gran parte dei molluschi dai propri gusci e li rimetto in padella (filtrando nuovamente il sughetto da loro prodotto).

Soprattutto nel caso di bivalvi piccoli, se non si tolgono dai gusci, mangiarli diventa un’operazione troppo lunga, nel corso della quale la pasta diventa fredda e meno appetibile.

Inizio a preparare il sugo. Alle arselle sgusciate aggiungo olio, aglio, prezzemolo, timo, peperoncino, un pomodoro maturo a pezzetti o qualche ciliegino tagliato a metà, l’acqua filtrata e faccio cuocere. Quando buona parte dell’acqua è ritirata bagno con del vinello bianco e lo faccio sfumare.

image

Quando la pasta è cotta la butto nella padella e la salto col sugo.

Aggiungo le arselle col guscio, lasciate precedentemente da parte…

image

…mischio ancora.

image

Sistemo la pasta nel piatto… slurp!

image

Ingredienti per due persone:

180 g di spaghetti o linguine;

6 etti di arselle;

vino bianco;

timo, prezzemolo, aglio;

pomodoro;

olio extra vergine d’oliva.

Annunci

1 Commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei

Una risposta a “Pasta co’nnicchi, telline, arselle… ma come si fa a liberarsi della disgustosa sabbia!?

  1. Marco

    Evvai, ‘n cotti i nicchi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...