Archivi categoria: Dolci

Tiramisù al pandoro e sapore di mandarancio

Ricetta natalizia

Ingredienti

un pezzo di pandoro

500 g di mascarpone

200 g di panna da montare

tre tuorli e due albumi

due cucchiai di zucchero vanigliato

due cucchiai di zucchero bianco

un cucchiaino di succo di limone

un pizzico di sale

Per bagnare il pandoro 

5 mandaranci

40 di zucchero e 40 g di acqua (sciroppo di zucchero)

(due cucchiai di liquore al mandarino o di limoncello)

Per le decorazioni

2 mandaranci

40 g di zucchero e 40 g di acqua.

piccole gocce di cioccolato fondente

canditi di arancia

alcune foglie di menta

 

1- Preparare le decorazioni.

Preparare lo sciroppo, sciogliendo lo zucchero nell’acqua con il calore, poi farlo raffreddare. Tagliare a rondelle i mandaranci, bagnarle nello sciroppo, stenderle su carta da forno e metterle in forno a 100* centigradi per un paio d’ore; girarle dopo un’ora circa poi spengere e farle raffreddare lentamente, lasciandole sempre in forno.

Questa operazione può essere fatta il giorno prima.

2- Preparare il liquido per bagnare il pandoro.

Spremere e filtrare il succo dei mandaranci. Unirlo allo sciroppo di zucchero. Se piace, aggiungere il liquore al mandarino o il limoncello.

3-Preparare la crema.

Dividere i tuorli dagli albumi, unire i due cucchiai di zucchero ai tuorli e sbatterli finché non schiariscono, unire il mascarpone e montarlo.

Montare la panna con un cucchiaio di zucchero a velo e un goccio di limone.

Montare a neve due albumi, aggiungendo un cucchiaio di zucchero a velo e un pizzico di sale.

Unire prima la panna e poi gli albumi montati al mascarpone girando gli ingredienti lentamente dal basso  verso l’alto.

4- Assemblare.

Preparare contenitori monodose (ma va bene anche un contenitore unico). Disporre due strati di pandoro bagnato con il succo di mandarancio alternati a due strati di crema, terminando con quest’ultima.

Decorare con la rondella di mandarancio, qualche goccia di cioccolato fondente e i piccoli canditi. Terminare con alcune foglioline di menta.

Riporre in frigo per alcune ore prima di servire.

 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Dolci

Dolcetti con mars e riso soffiato croccante

Un “chicco” che piaceva molto al mio bambino che adesso, da grande, mi ha di nuovo chiesto di preparare… Cibo che coccola…

Ingredienti

6 barrette di Mars

100/120 g riso soffiato croccante (da colazione)

60 g di burro

(1 barretta>10 g di burro>circa 20 g di riso soffiato)

Ecco come procedere

image

Spezzettare le barrette di Mars

image

Unire il burro a pezzetti

image

Far sciogliere i due ingredienti a bagnomaria

image

Unire il riso soffiato

image

Mischiare bene gli ingredienti.

Mettere della carta da forno in una pirofila, stendervi l’ “impasto” e lasciarlo raffreddare, anche in frigo.

image

Quando il dolce è raffreddato e diventato ben compatto si può decidere se tagliarlo e farne dei dolcetti.

Slurp!

Lascia un commento

Archiviato in Dolci

Cheesecake ai frutti di bosco con pan di spagna

Sono molto orgogliosa del mio cheesecake, perché a me i dolci non riescono… In particolare il pan di spagna! Ho iniziato provando con la ricetta dell’Artusi… Poi con altre… la mia idiosincrasia verso questo dolce è palpabile!

Ma, questa volta, da quest’ultimo son voluta partire anche perché adoro il cheescake ma non amo lo strato di biscotto duro sul quale, solitamente, poggia.

Vista la mia incapacità nel fare dolci mi sono procurata una buona quantità di ingredienti. Così, dopo un primo tentativo non riuscito 😦 , ecco il pan di spagna (un po’ taroccato)  che ho prodotto.

image

Le dosi sono adatte ad una teglia da forno di 24 cm, io ne ho utililizzata una di 28 perché ero interessata alla morbidezza del pan di spagna ma non all’altezza.

Zuccchero 150 g

5 uova

farina 70 g

fecola di patate 70 g

un pizzico di sale

una noce di burro per la tortiera

(mezza bustina di lievito per sicurezza 😉 )

Nel primo pan di spagna mal riuscito ho messo una stecca di vaniglia, nel secondo aroma al limone, ma altre volte ho utilizzato la scorza di un limone.

Dunque, ho diviso gli albumi dai tuorli ed ho montato i primi a neve e i secondi con lo zucchero e l’aroma scelto.

Ho unito gli albumi ai tuorli montati. Questa operazione è molto delicata, bisogna mischiare i due composti con la frusta o la forchetta gentilmente dal basso in alto cercando di non far smontare i bianchi belli spumosi.

Ho aggiunto la farina, la fecola, il lievito ed il pizzico di sale, setacciati, seguendo la medesima procedura di prima.

Ho imburrato la teglia e vi ho travasato il composto.

Ho infornato al ventilato a 180′ per circa 40 minuti.

image

E, a questo punto, è cominciato il divertimento.

Ho preso mezzo chilo di panna fresca e mezzo chilo di mascarpone e li ho montati insieme. Mentre stavo svolgendo questa operazione ho aggiunto, un po’ alla volta, circa tre etti di yogurt bianco non dolcificato e un etto di zucchero.

Ho scelto, lavato e messo in una pentolina tre etti di mirtilli (i frutti di bosco locali disponibili in gran quantità in questo momento dell’anno) con un po’ di zucchero, li ho fatti “sciogliere” sul fuoco, girandoli spesso.

image image

Ho tagliato a metà il pan di spagna e l’ho messo in un contenitore largo

image

L’ho ricoperto con i mirtilli sciolti

 image image

Sui mirtilli ho steso il primo strato di “formaggio”, sopra questo ho messo il secondo pezzo di pan di spagna.

image

E qui ho voluto dare un po’ di colore al mio cheesecake bagnando questo strato con dall’Alchermes diluito con acqua. L’ho poi coperto con il secondo strato di formaggi. L’ho messo in frigo per una giornata.

Alla fine ho spalmato un gel ai frutti di bosco.

image

imageimage

Lascia un commento

Archiviato in Dolci