Archivi tag: acqua

Sciroppo di rose antiche

Ingredienti

  • 300 grammi di petali di rosa
  • 1 litro d’acqua
  • 1 chilogrammo di zucchero
  • la buccia di un limone

Raccogliere con delicatezza circa 300 grammi di petali di rose antiche.

Lasciarli alcune ore all’aria per far allontanare eventuali piccoli insetti.

Togliere a una parte dei petali il bianco (se volete toglierlo tutto è sufficiente tagliare con le forbici i petali alle rose).

Sciacquarli in acqua fredda per rimuovere possibili impurità.

Mettere i petali in infusione con la scorza del limone e acqua bollente.

Lasciarli coperti per circa 24 ore.

Filtrare il liquido ottenuto, strizzando bene i petali in un canovaccio, aggiungere lo zucchero e far sobbollire per una mezz’oretta.

Versare  il liquido in bottiglie e/o barattoli sterili

Conservare al riparo dalla luce e, una volta aperto, in frigorifero, consumandolo in breve tempo, per questo è consigliabile utilizzare contenitori di piccole medie dimensioni.

 


Allungare lo sciroppo con acqua.

Delizioso!

3 commenti

Archiviato in Sciroppo, Vecchi Mangiari

Necci di farina di grano

di nonna Corinna

Ingredienti

Farina di frumento
acqua e latte
a piacere: rigatino o formaggi pecorini freschi

Come si fa

Si “spenge” la farina in acqua e latte, fino ad avere una consistenza nè troppo liquida nè troppo dura, insomma deve stare sui testi con i quali si fanno i necci.

Si procede come se facessimo un neccio di farina di castagna: si mette la crema su un testo e poi si schiaccia con l’altro, dopo aver unto i testi con l’olio (aiutandosi con una patata tagliata a metà).

Quando è ben cotto e caldo si mette il rigatino o il formaggio e si arrotola.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e..."

Vecchi mangiari: il PAGNONE

7F9C28F5-D191-4F6C-8788-C07873517D83Pagnone (pammolle)

Per non buttare via nulla e riutilizzare il pane raffermo.

BC42756A-D106-4172-A958-6170EF31E098

 

Ingredienti
2 fette di pane toscano alte circa due cm
olio extra vergine d’oliva
formaggio grattato (Pecorino? Grana?)
acqua e sale (o brodo caldo)

7F9C28F5-D191-4F6C-8788-C07873517D83

Come si fa
Far bollire l’acqua con il sale, se ci fosse andrebbe bene anche un buon brodo di carne o verdure.

507BDFA6-0CB6-4E34-BD71-8C3BEC16573D

Quando l’acqua bolle, spengere ed immergervi, per due minuti, le fette di pane.
Scolare, sistemare le fette in un piatto e condire con olio e formaggio

85749AC9-997B-49A3-9105-CAF20C95EEF4

104A9955-2BAF-4DE7-BED8-EAFC924747E6

Il Pagnone con l’uovo

di nonno Alberto

INGREDIENTI
Pane raffermo
brodo
olio extra vergine d’oliva
sale
parmigiano grattugiato, ma prima si usava il pecorino.
un uovo

Come si fa
Mettere il pane raffermo in un piatto; aggiungere del brodo caldo.
Rompere l’uovo e buttarlo nel brodo (l’albume si rapprende con il caldo).
Condire con olio e formaggio.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Minestre e farinate con legumi e cavolo, Primi veloci, Vecchi Mangiari