Archivi tag: Borragine

Risotto alla borragine

Per due persone                                             image image

Borragine, 30/40 foglie e alcuni fiori

170 g di riso

una fetta di caciocavallo

uno scalogno

olio extra vergine d’olivo

brodo vegetale.

Lavare e lessare le foglie di borragine.

image

Tritare lo scalogno e metterlo a imbiondire nella pentola con l’olio, unire la borragine tritata grossolanamente, il riso e lasciarlo insaporire.

Aggiungere pian piano il brodo vegetale e cuocere il riso.

Tagliare a cubetti la fetta di caciocavallo e aggiungerlo al risotto a fine cottura.

Mantecare e servire, adornandolo, magari, con i fiori azzurri di borragine.

image

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Risotti

Chicche al pesto di borragine, melissa e basilico, con noci e pistacchi

Per anni ho cercato di far attecchire nel mio giardino la borragine; adesso, che tutte le estati me ne nascono numerose piante, leggo che sarebbe cancerogena! Acc…  image image

Comunque ho deciso di provare  a fare un pesto (beh, a dir la verità è quasi una crema!) alla borragine.

Ho utilizzato (numeri approssimativi):

60 foglie di borragine lessate;

20 foglie di melissa;

10 foglie di basilico;

4 noci;

20 pistacchi;

olio extra vergine d’oliva;

reggiano grattugiato, una bella manciata;

sale.

image image image

Ho dato prima una frullata a pistacchi e noci, poi ho aggiunto la borragine lessata, che ho frullato, successivamente ho fatto la stessa operazione con le foglie fresche di melissa e basilico, ammorbidendo il tutto con l’olio e mettendo un pizzico di sale. image

Ho aggiunto il parmigiano grattugiato, ho girato bene il tutto unendo un po’ d’olio se ce n’era ancora bisogno.

Ho cotto le chicche, ma sono ottimi anche i classici gnocchi (che qui da noi si chiamavano TOPI)… Ed ecco il risultato…

image image image image

I profumi si sentivano tutti!

Ottimo! 🙂

Anche se  un po’ più di profumo di melissa non ci sarebbe stato male.

Oggi, 30 agosto 2015, ho aggiunto agli ingredienti già utilizzati uno spicchio d’aglio. Il sapore è diventato più intenso…

image image image

Oggi, 25 luglio 2016, ho sostituito i pistacchi con nocciole e pinoli; il risultato è stato comunque ottimo.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di verdure