Archivi tag: brodo vegetale

Al contadino non far sapere quanto è buono il cacio con le pere… Risotto formaggio e pere

Ingredienti per una persona

Con taleggio

Con il Brie

70 g di taleggio o Brie

20 g di parmigiano grattugiato

mezza pera abate

un piccolo scalogno

mezzo bicchiere di riso arborio (circa 90 g)

due noci

timo

una noce di burro

olio extra vergine d’oliva

brodo vegetale

un po’ di vino bianco.

 

Tritare lo scalogno e farlo imbiondire sul fuoco con una piccola noce di burro e olio extra vergine d’oliva.

Aggiungere e far tostare il riso. Bagnarlo con il vino poi continuare con il brodo vegetale, un ramaiolo alla volta. Girare costantemente il riso.

Dopo cinque minuti unire la mezza pera tagliata a pezzetti (da valutare la consistenza del frutto, se è abbastanza maturo si può mettere a metà cottura del riso).

A fine cottura unire il taleggio e il parmigiano, mantecare.

Impiattare e decorare con le noci tritate e il timo.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Risotti

Pasta alle verdure

Ingredienti per due persone

180 g di pasta corta

due zucchini

una carota

una patata

una piccola cipolla

un pezzetto di costa si sedano

un pomodoro

(6 fiori di zucca se li avete)

olio extra vergine di oliva

pezzettini di parmigiano reggiano (o grana padano) e di pecorino

una tazza di brodo vegetale

sale e pepe

Mettere l’acqua sul fuoco.

Tagliare tutte le verdure a cubetti.

In una padella mettere 2/3 cucchiai di olio, farlo scaldare e unire cipolla e sedano.

Dopo tre minuti, aggiungere la patata, gli zucchini, la carota e se volete alcuni fiori di zucca. Bagnare con il brodo vegetale.

Quando le verdure sono cotte ma ancora croccanti, unire il pomodoro.

Spengere il fuoco e aggiungere il formaggio a pezzetti.

Scolare la pasta e buttarla nel condimento di verdure.

Saltare la pasta e servire.

 

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di verdure

Risotto di zucca delica mantovana e toma

image image

image

Ingredienti

riso arborio, 80 g a persona

zucca

scalogno

toma

olio extra vergine d’oliva

una manciata di parmigiano reggiano

brodo vegetale

sale

Preparare la zucca eliminando la buccia e tagliandola a quadretti.

image

Tritare lo scalogno e metterlo a imbiondire in due cucchiai di olio extra vergine d’oliva.

Aggiungere il riso e lasciarlo insaporire con lo scalogno.

Unire quasi tutta la zucca, girare di tanto in tanto bagnando con il brodo necessario un po’ alla volta.

Nel frattempo saltare in padella, con un po’ d’olio, i pezzetti di zucca rimasti finché non siano leggermente croccanti.

Poco prima che il riso sia cotto aggiungere la toma fatta a pezzetti, il parmigiano e mischiare bene.

Mettere nel piatto e decorare con la zucca saltata in padella.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Risotti

Petto di pollo allo zenzero fresco

image image

Ingredienti per una persona

Mezzo petto di pollo

un pezzo di zenzero fresco

uno scalogno

farina

curcuma

sale

brodo vegetale

olio extra vergine d’oliva

image

Affettare lo scalogno e cuocerlo in padella con l’olio.

Tagliare a pezzetti il petto di pollo, Infarinarlo e metterlo in padella.

Farlo cuocere per due minuti.

imageimage

Aggiungere un po’ di curcuma, salare e unire mezzo bicchiere di brodo.

Far cuocere lentamente, per circa venti minuti, utilizzando altro brodo se occorre.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Con ventiquattromila braciii...", Secondi con carne di tacchino

Risotto alla borragine

Per due persone                                             image image

Borragine, 30/40 foglie e alcuni fiori

170 g di riso

una fetta di caciocavallo

uno scalogno

olio extra vergine d’olivo

brodo vegetale.

Lavare e lessare le foglie di borragine.

image

Tritare lo scalogno e metterlo a imbiondire nella pentola con l’olio, unire la borragine tritata grossolanamente, il riso e lasciarlo insaporire.

Aggiungere pian piano il brodo vegetale e cuocere il riso.

Tagliare a cubetti la fetta di caciocavallo e aggiungerlo al risotto a fine cottura.

Mantecare e servire, adornandolo, magari, con i fiori azzurri di borragine.

image

Lascia un commento

Archiviato in Risotti

Viva la pappa al pomodoro!

image

Ingredienti per due persone (ma poi è anche per di più)

7/8 etti di pomodori maturi (anche una bella confezione di pomodori tagliati a pezzettoni può andar bene);

aglio, cipolla, peperoncino;

basilico;

image

pane sciapo toscano, raffermo, circa 3 etti;

sale, pepe, olio extra vergine d’oliva;

brodo vegetale (o come ce l’avete)

Come si fa

Se si utilizzano pomodori freschi, togliere la buccia, buttandoli qualche attimo in acqua bollente, e farli a pezzettini.

Intanto, “far andare” nell’olio la cipolla, l’aglio (naturalmente fatti a fettine) e il peperoncino.

Aggiungere il pomodoro. Se necessario mettere un po’ di brodo e far cuocere per una quindicina di minuti, mettendo anche il sale e il pepe.

Unire il pane raffermo fatto a pezzetti con le mani, girare bene, e mettere il brodo. È necessario girarlo spesso perché rischia di attaccarsi.

Far cuocere per una mezz’oretta e verso la fine aggiungere il basilico spezzettato con le mani.

image

A me la pappa al pomodoro piace un po’ rustica, quindi se rimangono alcuni pezzettini di pane sono contenta.

Servire con un goccio d’olio a crudo e qualche foglia di basilico fresca.

image

Se ne avanza, metterla in frigo e il giorno dopo riscaldarla in padella con un po’ d’acqua e olio… Sarà ancora buonissima!

image

Lascia un commento

Archiviato in pappa al pomodoro, Vecchi Mangiari