Archivi tag: cipolla bianca o uno scalogno

Pasta al polpo

Ricetta suggerita da Rolando, pesciaio che il giovedì è al mercato di San Marcello Pistoiese.

Ingredienti per due persone

quattro bei tentacoli di polpo (due a persona);

una carota piccola

un pezzetto di costola di sedano

una piccola cipolla

sale

peperoncino

olio extra vergine d’oliva

Preparazione

Mettere il polpo a bollire con carota, sedano, cipolla e sale.

Lasciarlo a lessare per circa 40 minuti, farlo raffreddare nel brodo di cottura.

Tagliarlo a pezzetti.

Raccogliere le verdure cotte e frullarle, metterle in padella con olio e peperoncino.

Cuocere la pasta nell’acqua di cottura del polpo o cuocerla insieme alle verdure, aggiungendo l’acqua di cottura quando serve.

Se abbiamo cotto la pasta in abbondante acqua, scoliamola alcuni minuti prima che sia pronta e terminiamo di cuocerla in padella, insieme alle verdure frullate e al polpo fatto a pezzi.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei

Risotto al radicchio trevigiano, taleggio e noci

Ingredienti per una persona

90 g di riso (arborio)

mezzo cespo di radicchio trevigiano

uno scalogno piccolo

50 g di taleggio

olio extra vergine d’oliva

una noce di burro

una tazzina di vino bianco

due noci

Tritare lo scalogno, metterlo in pentola con burro e olio e farlo imbiondire.

Unire il riso, tostarlo per un minuto, bagnarlo con il vino bianco.

Quando il vino è sfumato, bagnare il riso con un ramaiolo di brodo. Continuare ad aggiungere il brodo un po’ alla volta quando il riso si asciuga.

A circa metà cottura unire il radicchio rosso tagliato a pezzetti.

A fine cottura mantecare con il formaggio e una parte delle noci tritate.

Impiattare e decorare con le restanti noci.

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Risotti

Linguine con zucchini e capesante

Ingredienti per due persone

2-3 capesante a persona, secondo le dimensioni

due zucchini

(qualche fiore di zucca)

uno scalogno o una piccola cipolla bianca

brodo di pesce

prezzemolo

pane grattato

olio extra vergine d’oliva

160/180 g di linguine o spaghetti

Tagliare a strisce lo scalogno e gli zucchini (come si preferiscono, o a fili o a rondelle sottili) e metterli a cuocere in padella con un po’ d’olio.

Unire, se piace, qualche fiore di zucca e le capesante tagliate a cubetti piccoli.

Lasciar cuocere per alcuni minuti, bagnando con un po’ di vino bianco.

Quando il vino sarà sfumato, spegnere il fuoco e bollire la pasta.

In una piccola padella mettere un goccio d’olio e un po’ di pane grattato bagnato e farlo gratinare (per riprodurre la gratinatura tipica delle capesante al forno).

Tritare qualche foglia di prezzemolo.

Quando mancano pochi minuti alla cottura della pasta, scolarla e metterla nel condimento con le capesante e terminare la cottura con il brodo di pesce. Aggiustare il sale.

Infine impiattare e decorare con il pane e il prezzemolo.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei