Archivi tag: filoncino di pane

Crostini di calamari e gamberi

Questi crostini sono particolarmente buoni se fatti utilizzando come pane una “frusta” (un filoncino?), pane bianco all’olio.

Ci servono:

4/5 calamari;

7/8 code di gambero;

aglio, prezzemolo, timo;

uovo e pangrattato;

olio extra vergine d’oliva;

pane bianco all’olio (frusta? filoncino?);

sale e pepe.

 

Come si fa

Tagliare il pane a fette un po’ alte,  almeno un paio di centimetri, da una parte togliere un pizzico di mollica e metterle ad abbrustolire. Se dimentico di prendere la frusta uso il solito pane toscano ma, in questo caso, lo affetto e non tolgo la mollica.

Pulire e lavare sia i gamberi che i calamari, tritarli.

image

Aggiungere il prezzemolo, l’aglio e il timo tritati e mischiare.

Unire il pangrattato. Si può usare quello già pronto ma, se si avesse tempo, sarebbe meglio passare al mixer del pane raffermo ed utilizzare quello.

Mettere l’uovo e mischiare. Prima di aggiungere l’uovo, quando me lo ricordo, cuocio per qualche minuto il composto in padella perché, mettendone una quantità  abbondante sul pane, l’effetto finale è migliore: cuoce meglio l’interno e l’esterno rimane più morbido.

Salare, senza esagerare, e pepareimage

          imageMettere in forno a 180* ; per quanto riguarda il tempo, questo varia secondo il forno che ciascuno ha ma, diciamo, che quindici/venti minuti sono sufficienti.

                                        image

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Antipasti, Crostini e crostoni

Filetto di maiale nel pane, cotto in forno

Anche questa è una di quelle ricette che facevano le donne di casa mia. Il costo è contenuto, gli ingredienti erano e sono facilmente reperibili  e riportano sempre con la mente al passato… il maiale, il pane, gli “odori”.

Ingredienti per due persone di bocca buona.

Un filetto di maiale di circa 4 etti;

una salsiccia toscana;

3/4 fette di pancetta stesa (dalla macelleria e non dal reparto salumi);

un filoncino della stessa misura del filetto (si vede a occhio!);

aglio, ramerino, salvia, sale e pepe.

Spago per cucinare.

Patate per il contorno.

image

Come faccio

Prendo il filoncino e lo taglio a metà, lo svuoto dalla mollica.

imageimage image

Salo e metto il pepe al filetto di maiale, lo appoggio sulla metà inferiore del filoncino. Nell’altra metà sistemo la salsiccia. Aggiungo un po’ di aglio tritato. Unisco le due parti.

image image

Preparo le fette di pancetta stesa, tolgo un po’ di grasso se lo ritengo eccessivo, metto sale e pepe. Le sistemo intorno al filoncino.

image image

Comincio a chiudere con lo spago da cucina, inserisco foglie di salvia e rosmarino. Finisco di legare il filoncino e lo metto in una teglia da forno leggermente oleata. Giro nell’olio il pezzo pronto e lo infilo in forno preriscaldato a 180° (ma ognuno conosce il proprio forno e quindi la temperatura può variare). Io uso la funzione un po’ grill e un po’ ventilato.

image image image

Dopo qualche minuto aggiungo le patate (precedentemenete pulite e tenute un’oretta in acqua e sale), salate, pepate e condite con olio e odori. Continuo la cottura per circa un’ora, controllando e girando il filetto di tanto in tanto affinchè risulti ben cotto su tutti i lati.

image

A cottura quasi ultimata lo taglio a fette alte, così controllo meglio se è cotto o no. Se è ancora troppo rosato lo rimetto qualche minuto in forno.

 imageimage

Il risultato è sempre buono!

1 Commento

Archiviato in "Con ventiquattromila braciii...", Secondi di carne di maiale