Archivi tag: parmigiano o grana

La mia parmigiana di melanzane

 

Ingredienti per due persone

Ho preso due melanzane di media dimensione, due mozzarelle, una confezione da 500 grammi di passata di pomodoro, alcune foglie di basilico, parmigiano o grana, olio extra vergine d’oliva, olio di semi,  sale e peperoncino qb, sale grosso.

Ho affettato le due melanzane e le ho messe in un colino con del sale grosso per alcune ore. Le ho sciacquate, ho tolto il sale e poi le ho strizzate per eliminare l’acqua.

Ho messo in una piccola pentola il passato di pomodoro con olio extra vergine d’oliva, sale, peperoncino e basilico; ho messo il tutto sul fuoco.

Ho infarinato le fette di melanzana e poi le ho fritte in abbondante olio di semi.

Ho tagliato a cubetti le mozzarelle, grattugiato il reggiano.

Ho preso una teglia da forno, ho messo sul fondo uno strato leggero di passata di pomodoro ed l’ho coperto con uno strato di melanzane fritte. Ho coperto le melanzane con la passata, la mozzarella e il reggiano. Ho fatto altri due strati finché non ho terminato le melanzane concludendo con passata, reggiano e mozzarella.

Ho scaldato il forno a 200 gradi per circa 30 minuti, dando alla fine un “colpo” di griglia.

Il risultato è stato ottimo

 

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Secondi di verdure

Peperoni piccoli ripieni

image

 Con gli ingredienti classici per i ripieni utilizzati dalle donne della mia famiglia di possono fare molte verdure al forno.

Carne macinata, manzo e/o maiale; formaggio grana; un uovo; bietola lessata; ricotta o mollica di pane bagnata nel latte; sale.

image

Peperoni (da qualche tempo per farli ripieni utilizzo quelli piccoli che cuociono bene e più velocemente).

image

Mischiare tutti insieme gli ingredienti e riempire i peperoni.

imageimage

Condire con un filo d’olio e mettere in forno a 180′, finché i peperoni non risultino ben cotti.

Lascia un commento

Archiviato in "Con ventiquattromila braciii...", Secondi di carne di maiale, Secondi di carne di manzo, Secondi di verdure

I tortelli della mi’ mamma

I tortelli erano il piatto delle feste e delle ricorrenze. In montagna c’era davvero poco e quindi la domenica, quando si poteva,  venivano fatti i tortelli con uovo, bietola e ricotta. La mia mamma però, se li faceva, metteva anche la carne macinata. Perché? La spiegazione che mi sono data è che, essendo la montagna pistoiese una terra di “frontiera”, confina con le province di Lucca, Bologna, Modena, le persone hanno attinto da tutte queste realtà culinarie per realizzare i loro piatti.

image

Pasta fatta a mano

Ragù toscano

Per il ripieno

(le dosi possono variare leggermente a piacere)

mezzo chilo di carne di manzo macinata

quattro etti di ricotta

(quando non aveva la ricotta metteva al suo posto la mollica del pane cotta per alcuni minuti  con il latte)

due palline di bietola lessata

image

due uova

image

noce moscata

parmigiano reggiano o grana padano

sale

Mischiare insieme la carne, la ricotta, le uova e la bietola tritata.

image

Unire il formaggio grattugiato, il sale, la noce moscata.

image

image

Fare la pasta

image

Ho utilizzato 8 etti di farina, la mia mamma non metteva un uovo ogni etto di farina, come nella vicina Bologna. Aggiungeva alla farina e alle uova un po’ d’acqua.

image

Stenderla a strisce con l’apposita macchinetta e mettere a distanza regolare il ripieno. Con le mani mandar via l’aria fra tortello e tortello. Tagliare e, se necessario, chiudere meglio con i rebbi della forchetta.

imageimageimageimageimageimageimage

Se la pasta avanza, fare delle belle tagliatelle all’uovo.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di carne

Carbonara di zucchini

Credo che fare una carbonara perfetta sia molto difficile o almeno lo è per me.

imageimage

Ingredienti per due persone

170 g di linguine

2/3 zucchini, se hanno i fiori ancora belli usare anche quelli

una cipolla piccola o uno scalogno

Olio extra vergine di oliva

un uovo e un tuorlo

una bella manciata di grana o reggiano

un po’ di panna da cucina

sale e pepe

image

Tagliare a listerelle corte gli zucchini, togliendo un po’ di bianco se è troppo.

Far imbiondire la cipolla a pezzetti nell’olio, poi aggiungere gli zucchini e farli cuocere per pochi minuti affinché rimangano croccanti.

Intanto cuocere la pasta e sbattere insieme le uova, il formaggio, il sale e la panna.

image

Scolare la pasta, buttarla in padella con gli zucchini e aggiungere subito la crema.

Mischiare tutto insieme e servire, se piace, aggiungendo una macinata di pepe.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di verdure

Pasta con pesto di rucola e anacardi

image

Ho visto nell’orto le ultime foglie di rucola, poche ma giuste per fare un pesto per due.

Ingredienti

Una manciata di foglie di rucola

una manciata di anacardi

olio extra vergine d’oliva

grana o parmigiano reggiano

(pecorino stagionato)

un aglio piccolo

image

image

Tritare la rucola.

Tritare gli anacardi e l’aglio. Grattugiare i formaggi (o uno solo fra pecorino e grana/parmigiano reggiano).

Unire tutti questi ingredienti alla rucola e condire con l’olio.

image

image

Cuocere la pasta, condirla con il pesto e servire.

image

2 commenti

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi veloci, S.O.S Studenti Fuori Sede, S.O.S. Studenti fuori sede-Pasta

Pasta con bottarga di tonno e pistacchi

image

Ingredienti per una persona

80 g di linguine

olio extra vergine d’oliva

bottarga di tonno, o a fettine o già grattugiata, un cucchiaino abbondante

una manciata di pistacchi sgusciati

una cucchiaio di parmigiano reggiano (o grana)

la punta di un cucchiaino di panna (se si vuole rendere più cremoso il condimento)

Mettere la bottarga ad ammorbidirsi nell’olio per un paio d’ore.

image

Tritare i pistacchi e aggiungerli alla bottarga.

image

image

Mischiare, poi grattare il formaggio e aggiungere anche questo al condimento.

image

Girare bene.

image

Cuocere la pasta, scolarla lasciando un po’ d’acqua di cottura, mischiare bene (aggiungere, eventualmente, un cucchiaino di panna per rendere il sughetto più cremoso) e servire.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi veloci, S.O.S Studenti Fuori Sede, S.O.S. Studenti fuori sede-Pasta

Pasta al pesto di salvia, mandorle e limone

Altra ricetta velocissima, si prepara dopo aver messo l’acqua per la pasta!

image

Ingredienti per una persona

((()))

tre foglie di salvia fresca

una piccola manciata di mandorle sbucciate (altrimenti usare due noci o i pinoli)

il pezzetto di uno spicchio d’aglio

alcune gocce di limone e un po’ della sua scorza

parmigiano grattugiato (e/o pecorino stagionato)

olio extra vergine d’oliva

sale

80 grammi di pasta (farfalle, fusilli, caserecce…)

image image

Tritare le foglie di salvia con aglio, limone, mandorle.

Grattare i formaggi e aggiungerli agli altri ingredienti.

image image

Aggiungere un pizzico di sale, l’olio e mischiare.

Quando è pronta la pasta buttarla nella terrina con pesto, girare e servire.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi veloci, S.O.S Studenti Fuori Sede, S.O.S. Studenti fuori sede-Pasta

Chicche al pesto di borragine, melissa e basilico, con noci e pistacchi

Per anni ho cercato di far attecchire nel mio giardino la borragine; adesso, che tutte le estati me ne nascono numerose piante, leggo che sarebbe cancerogena! Acc…  image image

Comunque ho deciso di provare  a fare un pesto (beh, a dir la verità è quasi una crema!) alla borragine.

Ho utilizzato (numeri approssimativi):

60 foglie di borragine lessate;

20 foglie di melissa;

10 foglie di basilico;

4 noci;

20 pistacchi;

olio extra vergine d’oliva;

reggiano grattugiato, una bella manciata;

sale.

image image image

Ho dato prima una frullata a pistacchi e noci, poi ho aggiunto la borragine lessata, che ho frullato, successivamente ho fatto la stessa operazione con le foglie fresche di melissa e basilico, ammorbidendo il tutto con l’olio e mettendo un pizzico di sale. image

Ho aggiunto il parmigiano grattugiato, ho girato bene il tutto unendo un po’ d’olio se ce n’era ancora bisogno.

Ho cotto le chicche, ma sono ottimi anche i classici gnocchi (che qui da noi si chiamavano TOPI)… Ed ecco il risultato…

image image image image

I profumi si sentivano tutti!

Ottimo! 🙂

Anche se  un po’ più di profumo di melissa non ci sarebbe stato male.

Oggi, 30 agosto 2015, ho aggiunto agli ingredienti già utilizzati uno spicchio d’aglio. Il sapore è diventato più intenso…

image image image

Oggi, 25 luglio 2016, ho sostituito i pistacchi con nocciole e pinoli; il risultato è stato comunque ottimo.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di verdure

Pesto al cavolo nero toscano

“…e a me che sembrava d’aver avuto un’idea originale!” :-/ 

image image

imageDa alcuni giorni occhieggiavo i miei cavoli neri che avevano ributtato delle belle foglioline, apparentemente molto tenere, e pensavo che cosa ne potessi fare!

image

Faccio di tanto in tanto dei condimenti col cavolo nero ma oggi volevo fare qualcosa di nuovo… un condimento che facesse sentire la toscana in bocca.

image

Allora ho pensato ad un pesto. Ho temuto che schiacciando al mortaio il cavolo nero venisse un pesto con un sapore troppo forte e quindi ho deciso di dargli una leggera sbollentata in acqua e sale.

Poi ho fatto un pesto classico, solo che al posto del basilico ho messo il cavolo nero.

Ingredienti ad occhio

cavolo nero;

noci e pinoli;

peperoncino

uno spicchio d’aglio

formaggio parmigiano e pecorino;

olio extra vergine d’oliva.

Sale

Come ho fatto

Dopo aver scottato per alcuni minuti il cavolo, l’ho scolato,  raffreddato e strizzato bene bene. Non amando particolarmente gli attrezzi elettrici, l’ho tritato con la mezzaluna sul tagliere di legno.

image

Ho tritato anche le noci e i pinoli,…

image

…il peperoncino (poco) e l’aglio.

image

Ho grattugiato il formaggio.

Ho unito tutti gli ingredienti con l’aiuto dell’olio d’oliva.

image image image

Ho aggiustato il sale.

 image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di verdure