Archivi tag: porro

Pasta al baccalà/2

image

Ingredienti per una persona

pasta tipo calamarata, 90 g

150 g di baccalà ammollato

un pezzo di porro

3-4 pomodorini tipo ciliegino

prezzemolo

vino bianco

olio extravergine d’oliva 

a piacere, un goccio di latte

image

Tagliare a rondelle il porro e metterlo in padella con l’olio, cuocere a fuoco basso così che si ammorbidisca ma non soffrigga.

image

Tagliare il baccalà a pezzetti e aggiungerlo al porro, far arrostire leggermente e poi sfumare con il vino. Coprire.

Buttare la pasta.

Unire i pomodori e il prezzemolo al baccalà.

Quasi a fine cottura, se piace, e si vuole il sugo più “pastoso”, aggiungere un po’ di latte.

image

Scolare la pasta e unirla al sugo.

imageimageimage

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei

Pappa al pomodoro “ricca” con gamberi

image

Ingredienti

un porro

3-4 spicchi d’aglio

cipolla piccola

image

peperoncino

8 etti di pomodori maturi

image

basilico

image

sale

pepe

olio extra vergine d’oliva

3 etti di pane raffermo

brodo vegetale

code di gamberi o gamberi interi/mazzancolle(se si vuole durare meno fatica mentre si mangia usare i gamberi sgusciati piccoli anche surgelati)

timo

Vino bianco.

image

Stufare il porro tagliato a fettine, gli agli, la cipolla, il peperoncino, sale e pepe nell’olio evo.

Lavare e buttare per alcuni attimi i pomodori in acqua bollente ed eliminare la buccia, spezzettarli e aggiungerli alle verdure stufate.

Mettere il basilico e far cuocere, aggiungendo se necessario del brodo vegetale.

Unire il pane raffermo e il brodo vegetale, quanto ne servirà; girare costantemente.

Far cuocere almeno per mezz’ora.

Nel frattempo lavare i gamberi e metterli in padella con olio, aglio, timo e poi sfumare con il vino bianco.

Mettere la pappa nel piatto di portata, unire i gamberi e condire con la loro salsetta.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", pappa al pomodoro, Primi a base di pesce, molluschi, crostacei, Vecchi Mangiari

Farinata/Minestra di cavolo nero e fagioli cannellini… 2!

segue…    image

Iris fiorentino

 

 

A volte si hanno poche cose fresche in casa ed oggi è una di quelle… Allora decido di “finire” il cavolo nero ributtato che ho nell’orto. Naturalmente, ieri sera non ho messo in ammollo i fagioli cannellini secchi ed allora…

Come cuocere i fagioli (2)

Prendo 250 grammi di fagioli cannellini li passo sotto l’acqua, li metto in una pentola con acqua abbondante, aggiungo due spicchi d’aglio, rosmarino, salvia, una cipolla, pepe in grani, un po’ di sale e dell’olio extra vergine d’oliva. Appena l’acqua comincia a bollire leggermente, abbasso e continuo la cottura molto molto lentamente per due/tre ore, finché i fagioli sono giunti a cottura.

image

 

Trito carota, sedano, cipolla e metto tutto in pentola a “soffriggere” leggermente. Metto un po’ di porro a pezzettini e il cavolo nero tagliato a listerelle, aggiungo il liquido di cottura dei fagioli e dell’acqua se necessario. Porto a bollore l’acqua e poi faccio sobbollire fino a cottura.

image

 Passo i due terzi dei fagioli cotti e li aggiungo al brodo.

 Quando il minestrone è quasi pronto, trasferisco nel brodo anche i fagioli interi.

Adesso non resta che cuocervi la farina di granturco.

image

Servire con una grattugiata di pepe nero e olio extra vergine d’oliva.

Quello che avanza lo metto  in una terrina, lo copro e lo sistemo in frigo.

image

Il giorno dopo lo capovolgo e lo taglio a fette.

image image

Metto sul fuoco una padella antiaderente con un  filo d’olio e scaldo le fette.

image image

Quando hanno fatto un po’ di crosticina da ambo le parti, le metto in un piatto, le spolvero con il prezzemolo e le condisco con olio extra vergine d’oliva.

 

A volte, invece della farina di granturco, nel brodo metto la pasta. Un tempo si mettevano i “ditali” o la pasta all’uovo, conditi con olio EVO e una macinata di pepe.

image

Lascia un commento

Archiviato in Minestre di legumi, Minestre e farinate con legumi e cavolo