Archivi tag: riso

Risotto al sugo di carne della montagna pistoiese

Quando ero piccola il risotto era fatto con il ragù che da noi era IL SUGO, quello che si preparava per il pranzo della domenica.

Dunque, ho preparato il  sugo (ragù) di carne come “lo faccio io, come lo faceva mia mamma e la sua…”  (seguire il link).

Ingredienti per una persona

80/90 g di riso arborio

tre cucchiai di ragoût

1/4 di cipolla

brodo di carne

formaggio grana padano

un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

sale

alcuni aggiungono anche un pezzo di fegato (di coniglio o pollo) tritato.

Tagliare a fettine sottili il pezzo di cipolla, metterla in pentola con l’olio, farla appassire, unire il riso e farlo insaporire con la cipolla.

Aggiungere  un cucchiaio di sugo, il pezzo di fegato tritato e cuocere il riso bagnandolo costantemente con il brodo.

A fine cottura aggiungere un altro cucchiaio di ragù e il grana grattugiato.

Impiattare e decorare con un altro po’ di ragù.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Risotti, Vecchi Mangiari

Risotto al nero di seppia

Un ringraziamento speciale va a mia cugina Cecilia per questa ricetta davvero ottima.

Ingredienti per due persone

180 g di riso per risotti

una seppia con il suo nero non troppo piccola

image

due cipolle

un pomodoro

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

un pezzetto di burro

(un po’ di scarti di pesce per il brodo)

Pulire la seppia da tutte le parti più dure e dalla pelle. Togliere con attenzione la vescichetta del nero e metterla da parte in una tazza.

Tagliare la seppia e pezzi e metterla in pentola con acqua leggermente salata, una cipolla e il pomodoro; se ce l’abbiamo, possiamo aggiungere al brodo un po’ di scarti di pesce o crostacei. Far bollire lentamente.

Mettere dell’acqua tiepida nella tazza con il nero e sbattere bene.

Dopo circa un’ora scolare il brodo. Prendere la seppia, tritarla o/e spezzettarla e metterla nella pentola, dove prepareremo il risotto, con la cipolla tritata e l’olio.

image

Aggiungere il riso e farlo insaporire.

Procedere come in qualsiasi altro risotto, girando spesso e aggiungendo il brodo caldo quando sia necessario, quasi a fine cottura unire il nero.

Quando il riso è cotto mettere il burro. Mantecare. Impiattare e condire con una macinata di pepe nero.

imageimage

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei

Cozze, muscoli, mitili!

Adoro le cozze, sia quelle belle grosse e corpose sia quelle piccole e saporite spezzine… Quando le vedo in quelle retine colorate, sterilizzate e ionizzate, mi viene l’acquolina in bocca! Le adoro cucinate in ogni modo: alla marinara, impepate, ripiene, con la pasta, …

Alcuni giorni fa, ero sola e mi è venuto voglia di mangiarne un po’… Dopo averne fatto un bel piatto alla marinara…

image image image

…con fette di pane arrostite e inagliate, dietro suggerimento del mio pesciaio ho provato a realizzare una monoporzione di tiella pugliese, il risultato è stato davvero ottimo!

Dopo aver pulito bene e lavato le cozze (tutte) ho iniziato a prepararle alla marinara ed appena si sono aperte ne ho tolte una dozzina. Facendo così non ho dovuto ammattire ad aprirle col coltellino.

Ho eliminato una valva e le ho messe da parte per la sera.

@@@

Come preparare la TIELLA (per una persona)

Mettere in ammollo 80 g di riso per circa un’ora.

Preparare un brodetto di pesce con teste e avanzi, di pesci e crostacei, con l’aggiunta degli odori (carota, sedano, cipolla, timo,…)

image

Sbucciare 1-2 patate, pulire una cipolla, lavare 1-2 pomodori.

Pulire e lavare un ciuffo di prezzemolo, sbucciare un aglio.

Tritare il prezzemolo, affettare in modo sottile (magari con una mandolina) le patate, la cipolle, l’aglio e i pomodori.

In una teglia mettere un po’ di cipolla sopra un filo d’olio extra vergine d’oliva.

image

Coprire con uno strato di patate e uno di pomodori, condire con il prezzemolo tritato, qualche filo di cipolla e fettina d’aglio. Salare e impepare.

image

image

Unire le cozze.

image

Coprire con il riso.

image

Condire lo strato con un po’ di prezzemolo, cipolla e aglio.

Coprire con un nuovo strato di patate e uno di pomodori. Salare e impepare.

Aggiungere uno strato di reggiano o pecorino grattugiati.

image image

Coprire con del pangrattato (anche con aggiunta di aromi).

Filtrare il brodetto e aggiungerne un po’ sul fondo della tiella

facendolo scivolare lungo il bordo della teglia.

Mettere in forno caldo a 200′ per circa un’ora

image image image

È davvero un ottimo piatto unico!

Lascia un commento

Archiviato in Primi a base di pesce, molluschi, crostacei, Risotti