Archivi tag: scalogno

Risotto zucchini e bottarga



INGREDIENTI PER DUE PERSONE

180 g di riso arborio

due zucchini

due cucchiai di bottarga 

scorza di limone

quattro foglie di basilico

una manciata di anacardi

olio extra vergine d’oliva 

una noce di burro

uno scalogno

un litro di brodo vegetale

Tritare lo scalogno e metterlo in una padella con i bordi alti insieme all’olio, unire gli zucchini a pezzi di varie dimensioni.

Dopo alcuni minuti di cottura unire il riso, farlo insaporire e iniziare ad aggiungere il brodo quando serve; girare costantemente.

Tritare la scorza di limone, il basilico e gli anacardi, aggiungerli al risotto verso fine cottura insieme ad un cucchiaio di bottarga e la noce di burro.

Quando il riso è cotto metterlo nei piatti, condirlo con la manciata di bottarga rimasta e servire.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Risotti

Linguine branzino e pomodorini

Ingredienti per due persone

Un filetto di branzino (fresco o anche già cotto e avanzato)

un piccolo scalogno

6 pomodori ciliegini

prezzemolo

vino bianco qb

olio extra vergine d’oliva

peperoncino e sale qb

170 g si linguine

Mettiamo a bollire l’acqua per la pasta e in una padella fonda o wok lo scalogno tritato e l’olio; dopo alcuni minuti aggiungiamo il branzino e il prezzemolo.

Bagniamo con il vino quando asciuga troppo, saliamo ed infine aggiungiamo i pomodorini spezzettati e il peperoncino macinato.

Scoliamo la pasta al dente e saltiamola nella padella. Serviamo.

 

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei

Risotto al radicchio trevigiano, taleggio e noci

Ingredienti per una persona

90 g di riso (arborio)

mezzo cespo di radicchio trevigiano

uno scalogno piccolo

50 g di taleggio

olio extra vergine d’oliva

una noce di burro

una tazzina di vino bianco

due noci

Tritare lo scalogno, metterlo in pentola con burro e olio e farlo imbiondire.

Unire il riso, tostarlo per un minuto, bagnarlo con il vino bianco.

Quando il vino è sfumato, bagnare il riso con un ramaiolo di brodo. Continuare ad aggiungere il brodo un po’ alla volta quando il riso si asciuga.

A circa metà cottura unire il radicchio rosso tagliato a pezzetti.

A fine cottura mantecare con il formaggio e una parte delle noci tritate.

Impiattare e decorare con le restanti noci.

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Risotti

Al contadino non far sapere quanto è buono il cacio con le pere… Risotto formaggio e pere

Ingredienti per una persona

Con taleggio

Con il Brie

70 g di taleggio o Brie

20 g di parmigiano grattugiato

mezza pera abate

un piccolo scalogno

mezzo bicchiere di riso arborio (circa 90 g)

due noci

timo

una noce di burro

olio extra vergine d’oliva

brodo vegetale

un po’ di vino bianco.

 

Tritare lo scalogno e farlo imbiondire sul fuoco con una piccola noce di burro e olio extra vergine d’oliva.

Aggiungere e far tostare il riso. Bagnarlo con il vino poi continuare con il brodo vegetale, un ramaiolo alla volta. Girare costantemente il riso.

Dopo cinque minuti unire la mezza pera tagliata a pezzetti (da valutare la consistenza del frutto, se è abbastanza maturo si può mettere a metà cottura del riso).

A fine cottura unire il taleggio e il parmigiano, mantecare.

Impiattare e decorare con le noci tritate e il timo.

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Risotti

Risotto di zucca delica mantovana e toma

image image

image

Ingredienti

riso arborio, 80 g a persona

zucca

scalogno

toma

olio extra vergine d’oliva

una manciata di parmigiano reggiano

brodo vegetale

sale

Preparare la zucca eliminando la buccia e tagliandola a quadretti.

image

Tritare lo scalogno e metterlo a imbiondire in due cucchiai di olio extra vergine d’oliva.

Aggiungere il riso e lasciarlo insaporire con lo scalogno.

Unire quasi tutta la zucca, girare di tanto in tanto bagnando con il brodo necessario un po’ alla volta.

Nel frattempo saltare in padella, con un po’ d’olio, i pezzetti di zucca rimasti finché non siano leggermente croccanti.

Poco prima che il riso sia cotto aggiungere la toma fatta a pezzetti, il parmigiano e mischiare bene.

Mettere nel piatto e decorare con la zucca saltata in padella.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Risotti

Pasta con salmone affumicato

Certamente è una delle ricette più cucinate e, di sicuro, ognuno ne ha una sua versione. Si prepara in poco tempo, mentre cuoce la pasta. Si può fare semplicemente con scalogno, salmone e panna… Si può fare con o senza il pomodoro, con o senza la panna, che, dal mio punto di gusto, ammazza i sapori…  Insomma, ognuno la fa come più gli gusta… Io, ultimamente, ho iniziato a prepararla con un po’ di scorza di limone che gli dà un sapore fresco.

image

Prendo un pezzetto di scalogno, un aglio, scorza di limone, timo, prezzemolo e un po’ di pomodoro… Ah, dosi per due persone!

image

Trito la scorza, il timo e lo scalogno, schiaccio l’aglio, che metto a soffriggere delicatamente insieme agli odori tritati (e che poi posso togliere se non mi piace vederlo nel piatto), in olio extra vergine d’oliva.

image

Elimino la buccia del pomodoro, lo faccio a pezzi e lo aggiungo al trito che si sta insaporendo.

image

Continuo la cottura mentre faccio a striscioline il salmone.

image

Lo aggiungo agli altri ingredienti in padella. Regolo il sale.

image

Bagno con il vino bianco e lascio sfumare.

Butto la pasta cotta al dente in padella mischio ben bene.

Aggiungo un po’ di prezzemolo tritato.

image

Ingredienti per due persone: salmone affumicato un etto, scorza di limone, aglio, timo, mezzo scalogno, pomodoro, vino bianco, prezzemolo, olio extra vergine d’oliva, sale.

 

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi di pasta a base di carne

Pasta al tonno fresco e radicchio rosso

La metà della settimana, relativamente al cibo, è il periodo che preferisco perché vado al mercato e compro il pesce fresco!

Oggi ho provato a preparare un primo a base di tonno e, avendolo in casa, ho pensato di aggiungerci del radicchio rosso trevigiano… l’esperimento sembra riuscito. 

Ingredienti per due persone

170 grammi di pasta corta;

una fetta di tonno di circa 150 grammi;

radicchio rosso trevigiano (ma credo possa andar bene anche quello di Chioggia);

scorza di limone;

un piccolo scalogno;

uno spicchio d’aglio;

timo;

due cucchiai di olio extra vergine d’oliva;

vino bianco, una spruzzata;

sale e pepe.

image

Come ho fatto:

ho lavato il tonno e l’ho fatto a pezzettini piuttosto piccoli.

Ho lavato e asciugato mezzo cespo di radicchio e il limone. Ho pulito lo scalogno e l’aglio. Ho messo l’acqua per la pasta.

Ho tritato l’aglio, lo scalogno e un po’ di scorza di limone e poi ho messo il trito in padella con l’olio. L’ho lasciato un po’ appassire poi ho dovuto aggiungere un po’ d’acqua calda per non farlo abbrustolire.

Ho aggiunto il tonno, il timo e il radicchio tagliato a listarelle, ho bagnato il tutto con una spruzzata  di vino bianco.

image

L’ho fatto “andare” per qualche minuto. Il tonno non deve cuocere molto perché rischia di diventare duro, io comunque assaggio sempre per sicurezza.

Ho aspettato che la pasta fosse cotta al dente, l’ho scolata e buttata in padella, dove l’ho fatta saltare sul fuoco con il suo sughetto. Alla fine ho aggiunto una macinata di pepe in grani.

image

Lascia un commento

Archiviato in "Macarò, m'hai provocato e...", Primi a base di pesce, molluschi, crostacei